Per la Paoloni Macerata finisce il cammino anche in Prima Divisione

L’Under 18 e Prima Divisione targata Paoloni Macerata




Macerata – Finisce il cammino anche in Prima Divisione per la Paoloni Macerata; dopo la sconfitta di Mercoledì a Falconara Marittima, che ha estromesso i biancorossi dai giochi qualificazione in Under 18, ecco il giorno seguente un’altra sconfitta stavolta nel massimo campionato provinciale in Gara 3 Semifinale Playoff per mano del Montalbano Volley 2015.
Un set e 3/4 dove Meschini e compagni sembravano il fantasma di loro stessi disputando la partita più brutta della stagione poi, sul 24-12 del secondo set, è scattata finalmente la scintilla che ha cambiato l’atteggiamento in campo dei ragazzi guidati da Alessandro Paparoni e Leonardo Evangelisti ma non è bastato allo stesso tempo per ribaltare l’esito dell’incontro.
Coach Evangelisti schiera in avvio la formazione scesa in campo appena 24 ore prima con Corradini in cabina di regia opposto a Sigona, Michele Meschini e Lacchè schiacciatori ricevitori, Bravi e Singh centrali, Plesca libero. Martusciello risponde con la novità Pacetti libero per questa “bella” affiancato da Nardelli al palleggio opposto a Bullari, Maccari e Caponi in banda, Cilla e Ricottini al centro.
Inizio sprint della Paoloni che conduce 3-5; sul doppio vantaggio si inceppa la macchina da gioco biancorossa con gli ospiti che sembrano fantasmi di loro stessi: un pallonetto di Caponi ribalta la situazione e manda Montalbano avanti 12-10 con lo stesso schiacciatore biancoverde, aiutato da Cegna, che aumenta il vantaggio per la sua squadra portandola sul 16-10. Evangelisti prova a richiamare i suoi all’ordine ma non c’è storia in questo primo parziale chiuso dai locali sul punteggio di 25-15.
Il secondo set è ancora peggio del primo: la Paoloni è mentalmente fuori dal campo tanto da farsi sorprendere da una straordinaria difesa di Pacetti (MVP indiscusso del match) che cade nel campo biancorosso senza che nessun giocatore provi a tener viva l’azione. E’ 7-1 Montalbano ma la squadra biancoverde spinge continuamente sull’acceleratore arrivando velocemente al set point sul punteggio di 24-12; quattro punti di Sigona, un muro di Violini, un ace di Bravi e tre errori di Maccari portano incredibilmente la Paoloni sul 24-21 ma, proprio quando la squadra ospite sembra lanciata verso il recupero, Sigona spara out il suo attacco da posto quattro consegnando la seconda frazione al Montalbano con il punteggio di 25-21.
Il terzo periodo vede ancora i biancoverdi partire avanti 4-1 grazie al muro di Caponi; questa volta la Paoloni è pronta a reagire e, mettendoci anima e cuore, recupera trovando la parità a quota 10. Bullari e Ricottini confezionano il 14-10 ma gli ospiti sono vivi e pareggiano a quota 15; dalla tribuna, grazie ancora una volta ad oltre un centinaio di persone accorse in “trasferta” a sostenere i nostri ragazzi, si alza il grido “Paoloni, Paoloni!”: i biancorossi ci credono, Sigona e Michele Meschini attaccano dalle bande e portano i propri compagni sul 18-23. Il muro di Bravi vale il set point 18-24 ed un errore di incomprensione in ricostruzione di Montalbano chiude il terzo parziale in favore della Paoloni 19-25.
Martusciello, nella quarta frazione, lascia in panchina Bullari e gioca la carta Cegna opposto; i biancorossi non riescono mai in questo incontro ad avere un buon spunto iniziale e ne approfitta Montalbano per scappare via sul 15-8. Entra Vecchietti al servizio e, siglando due ace, tiene a galla gli ospiti (16-12). Dall’altra parte Cegna “si vendica” siglando il 18-13 ma i nostri non mollano e, sotto l’incitamento dei propri encomiabili tifosi tanto da sembrare di giocare in casa, grazie a Sigona recuperano fino al -3 (22-19). Sul più bello la Paoloni invade a muro, Sigona spara out il suo attacco con l’ace di Maccari che fa esplodere la festa dei locali ed ai biancorossi, invece, non rimane altro che dispiacersi per un’ottima occasione gettata al vento.
Qualificazione meritatissima per i ragazzi di Martusciello, capaci di battere la nostra formazione ben 4 volte su 5 partite disputate.
Alla Paoloni, oltre alla delusione, resta la consapevolezza e la soddisfazione di aver creato un bel clima attorno alla propria squadra facendo entusiasmare tutto l’ambiente, portando 200 persone nelle sfide decisive giocate al Palasport di Contrada Fontescodella con il picco di 400 tifosi in Gara 2 delle Semifinali Playoff di Prima Divisione. Un risultato, questo, inaspettato, per la società del Presidente Mario Picchio che ci tiene a ringraziare di cuore ogni persona intervenuta a sostegno della nostra formazione.


1° Divisione – Semifinali Playoff – Gara 3

Montalbano Volley 2015 – Paoloni Macerata 3-1
(25-15 25-21 19-25 25-19)

Montalbano Volley 2015
: Nardelli 2, Maccari (K) 16, Bullari 8, Grattini, Caponi 14, Ricottini 5, Cilla 8, Cegna 5, Morici 2, Pacetti (L1) 1. Non entrati: Taffetani (L2), Fidani, Piccinini. All. Martusciello

Paoloni Macerata: Meschini M. (K) 6, Sigona 23, Bravi 4, Plesca (L), Violini 1, Gentili, Lacchè 5, Singh, Vecchietti 3, Meschini S., Corradini 2. Non entrato: Del Gobbo. All. Evangelisti

Arbitri: Ubaldi Fabio (MC) e Pazzaglia Mattia (MC)




Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata



Corradini imposta il gioco
Sigona attacca da posto quattro
Lacchè al servizio
La Paoloni pronta in ricezione
Lacchè pronto a ricevere

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *