Vince la Prima Divisione Paoloni Macerata lasciando però un set per strada.

La Prima Divisione targata Paoloni Macerata


Macerata – Vince, lasciando però un set per strada, la Paoloni Macerata contro un Volley Potentino apparso in difficoltà nella costruzione del gioco e con la rosa ridotta a soli otto elementi; la squadra di casa domina nei primi due parziali perdendo totalmente la bussola nel terzo periodo rifacendosi con tranquillità nel quarto conquistando l’intera posta in palio.
Coach Evangelisti schiera in avvio una formazione diversa, dando spazio a chi finora ha giocato meno: ecco quindi Del Gobbo in cabina di regia, Gentili opposto, Singh e Violini centrali, Lacchè e Vecchietti schiacciatori ricevitori, Samuele Meschini libero; dall’altra parte del campo coach Mangiaterra risponde con Ficcadenti al palleggio, Bongelli nella sua diagonale, Pierleoni e Likey in banda, Verdecchia e Mobili al centro, Vita libero.
Primo set senza storia: parte forte la Paoloni con due punti a testa di Lacchè e Violini che valgono il 4-2; i biancorossi forzano al servizio e grazie ai servizi di Vecchietti e Singh volano sul 16-5 andando a chiudere in scioltezza il parziale 25-10 ancora con un ace, stavolta di Violini.
L’inizio della seconda frazione vedono protagonisti Violini ed il servizio di Del Gobbo che mandano la Paoloni sull’8-0; due punti di Likey tengono a galla il Volley Potentino (11-5) ma i maceratesi spingono sull’acceleratore con Gentili che trova l’ace del 14-5 mentre Michele Meschini a muro firma il 21-8. Gentili pesca dal cilindro il set point (24-10) e Violini chiude alla seconda opportunità trovando il 25-11 che vale il 2-0 nel computo dei set.
Un punto del libero Samuele Meschini (la sua ricezione lunga sorprende la retroguardia potentina) apre il terzo periodo; una Paoloni molto fallosa (5 errori nei primi sei punti avversari) consente al Volley Potentino di andare a condurre 3-6. I biancorossi provano a rifarsi sotto e grazie ad un ace di Gentili e ad un muro di Singh riagguantano la parità a quota 10; l’ace dello stesso centrale maceratese regala il +3 ai locali 15-12 ma i ragazzi di Mangiaterra non ci stanno e con l’attacco a rete di Sigona pareggiano 18-18. Likey in attacco e Verdecchia a muro regalano il +3 agli ospiti ma ancora la Paoloni trova lo spunto per pareggiare 22-22; nel rush finale a spuntarla è però il Volley Potentino che conquista il parziale 23-25 riaprendo così la partita.
Per correre ai ripari Evangelisti schiera la migliore formazione possibile in quel momento e la Paoloni riprende a volare con Michele Meschini che sigla l’11-3. Violini si fa sentire a muro firmando il 16-8 mentre Michele Meschini, grazie ad un gran bel tuffo in difesa, manda la palla in campo avverso sorprendendo la retroguardia ospite trovando il punto del 18-9; il Volley Potentino non riesce a recuperare ed allora ne approfitta la Paoloni Macerata che può chiudere in scioltezza vincendo il quarto set con il punteggio di 25-16 ed il match per 3-1.
Tre frazioni, quelle vinte, giocate benissimo dai ragazzi maceratesi con il passaggio a vuoto del terzo parziale che può risultare fatale in vista dei prossimi incontri decisamente più impegnativi; la Paoloni tornerà in campo, per il diciannovesimo turno, Sabato 23 Marzo alle ore 21:00 in trasferta nella stracittadina maceratese ospiti del Montalbano Volley 2015: un match che potrebbe decidere, a quattro turni dalla fine, la seconda posizione nella griglia playoff per cui non ci dovranno essere distrazioni se si vorrà portare a casa la vittoria.



1° Divisione – 18° Giornata

Paoloni Macerata – Volley Potentino 3-1
(25-10 25-11 23-25 25-16)

Paoloni Macerata: Meschini M. (K) 8, Del Gobbo 6, Sigona 3, Plesca 5, Violini 10, Gentili 6, Lacchè 12, Singh 9, Vecchietti 8, Meschini S. (L) 1, Corradini. All. Evangelisti

Volley Potentino: Troiani 2, Mobili (K), Verdecchia 1, Pierleoni 4, Bongelli 5, Likey 6, Vita (L), Ficcadenti 1. All. Mangiaterra

Arbitro: Materdomini Sergio (MC)



Paolo Branchesi
Addetto stampa Volley Macerata





Lacchè in ricezione
Michele Meschini anche lui in ricezione
Vecchietti attacca da posto quattro

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *